Tag: circolarità

0 comments

Pur sapendo  che gli scettici per ora prevalgano sui favorevoli ritengo profittevole fare una considerazione in merito al tema “circolarità”, calandomi un po’ provocatoriamente nel tema senza la pretesa di cercare la ricetta miracolosa.

Il vero fronte da affrontare -secondo noi- è proprio lo scetticismo legato al presunto manierismo della materia. Eppure se strategia aziendale è fare un piano d’azione di lungo periodo per perseguire un obiettivo economico, la circolarità è farlo considerando una prospettiva non “solo” di guadagno, ma integrando la sostenibilità economica, a quella sociale e ambientale con una prospettiva cliente-centrica.

Un obiettivo alto ma assolutamente concreto e misurabile finalizzato a dare ulteriori armi commerciali, blindare la soddisfazione dei clienti e accrescere il rating bancario.

Pilastri di questa visione strategica sono la sostenibilità e l’innovazione.

  • sostenibilità non è solo questione ambientale, cioè di compensazione del proprio impatto carbonifero sull’ambiente attraverso il risparmio, il riutilizzo e il riciclo della propria produzione; è anche una prospettiva sociale sia interna all’azienda (Welfare e Work-Life Balance) sia esterna alla stessa (Interazione con il territorio per attività sociali, culturali e ricreative).
  • innovazione non è solo questione di dematerializzazione della carta per “tagliare meno alberi”; è anche e soprattutto sfruttamento della tecnologia per l’efficientamento dei processi interni e la servitizzazione del cliente esterno.

Un ecosistema ampio che dimostra visione strategica e capacità di governance. Per questo circolarità è un nuovo capitalismo dal volto umano e non mero green washing.