La giungla della formazione

0 comments

Nella galassia della formazione (se poi è finanziata…) c’è una costellazione sempre più popolata di “docenti”.

Un universo variegato di figure che a diverso titolo si sono presentate al “gran ballo delle debuttanti”.

Piatto ricco mi ci ficco” diceva qualcuno qualche anno fa.

Si vende da sola perché è gratis“, dice qualcuno adesso.

 

Sta di fatto che la Formazione -uno dei drivers fondamentali per il rilancio dell’economia italiana- è oggi, purtroppo, un mare in cui nuotano troppe specie viventi o sopravviventi:

– docenti in pensione

– dirigenti esodati

– pubblicitari 

– consulenti vari

Una giungla in cui il rischio per chi sceglie è ignorare. Ignorare che si tratta di un’attività professionale ad alto valore aggiunto che richiede il rispetto paritetico delle tre prerogative CONOSCENZECAPACITÀMOTIVAZIONI:  non  troppo teorica perché poco motivazionale; non troppo pratica, perché priva delle risorse culturali indispensabili per l’arricchimento della persona. Non troppo motivazionale perché a discapito dell’adeguatezza delle capacità operative.

Bisogna capire che la formazione è un’attività molto complessa.

E che se fatta male può fare danni, anche seri.

E non è gratis. Perché le cose che valgono non sono gratis; quale attività ad alto valore aggiunto può essere gratis?

Ma pensate davvero di essere più furbi di quelli che la pagano (e anche cara)??

La formazione è un programma di remise en forme: alla cura d’urto iniziale, deve poi corrispondere una scelta di stile di vita durevole perché i risultati oltre a venire, attecchiscano e si radichino.

Ma ci sono tre elementi che fanno e faranno sempre la differenza che non mancano mai in chi opera con FORZAVENDIS: amorepassione e devozione.

Non siamo i migliori, ma non cerchiamo mai scorciatoie.

 

Share This: