STRATEGIA

1.WHAT

In che modo una società può ottenere un significativo risparmio sui costi nella filiera commerciale mondiale? Perchè non riusciamo a sfruttare il potenziale di crescita? Qual è il canale più opportuno da sfruttare per il lancio di un nuovo prodotto? Quando ci sono vantaggi ad esternalizzare le attività di vendita? Cosa si deve fare per incentivare le vendite e generare fedeltà? Conviene avere una rete di agenti plurimandatari o funzionari diretti? Inspiegabile perdita di performance della rete di vendita? Vendite concentrate sui prodotti più sostenuti da sconti?

A domande simili, strategiche e di alto profilo risponde la consulenza STRATEGICA di ForzaVendis. 

Migliorare le proprie prestazioni di vendita e incrementare la produttività, analizzando il mercato servito con un miglioramento del processo decisionale; una divisione agile nell’elaborare e attivare strategie in grado di anticipare le evoluzioni del mercato e le mosse dei concorrenti.

ABSTRACT

Diagnosi Aziendale

Sviluppo innovativo

Pianificazione strategica

Internazionalizzazione

Sistemi Budgetari

Controllo di gestione Vendita 

1.HOW

Operiamo con una particolare sensibilità nella pianificazione delle scelte di tipo commerciale, operativo e finanziario, tenendo in  grandissima considerazione sia l’ambiente di riferimento sia le risorse a disposizione, per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti. Il nostro obiettivo è l’aumento delle performance attraverso una metodologia collaudata e coerente con la cultura aziendale.

La peculiarità è che siamo noi a fare il primo investimento!

PRIMA FASE – Conosciamo l’Imprenditore

Dialogo indirizzato ad approfondire il progetto industriale, gli obiettivi e le aspettative. Un incontro aperto, informale tra persone e non solo fra imprenditori.

SECONDA FASE – Valutazione dello scenario con iPanel™

Ricognizione di 2 giornate-azienda su un campione rappresentativo di interviste a mezzo i-Panel™; un check up funzionale ad acquisire le principali informazioni utili al contesto in esame e identificare le reali aree di urgenza. Considerando le diverse informazioni ottenute, incrociandole e raffrontandole con valori-obiettivo siamo in grado di simulare, una situazione teorica di inizio intervento che dovrà trovare validazione con un’accurata verifica sul campo, in caso di interesse a proseguire.

TERZA FASE – Piano di fattibilità

Predisponiamo l’abstract del piano strategico che in forma “indicativo-schematica” illustra il perimetro dell’investimento:

1. Cosa fare in base a come lavora l’azienda (sforzo/risultato) vs come operano i competitors (bank benchmark™)

2. Di quali competenze c’è più bisogno nell’immediato

3. Quali indicatori di efficacia/efficienza è opportuno adottare

4. Qual è l’investimento e il ROI presunto

5. Quali possibilità di finanza non a debito sussistono per avviare il progetto e per sostenerlo in fase di consolidamento.